Febbraio 2020
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29
cantina
scarascia3
il_meteo4
bollettino_meteo_regionale2
agrometeo3

Fuliggine degli Agrumi

Aleurocanthus

Uno dei più diffusi problemi, che sta colpendo le piantagioni di agrumi, è il noto effetto Fuliggine, detta anche Fumaggine degli Agrumi, che ricopre le foglie di queste piante.

 Sempre più spesso, capita di vedere nei giardini delle nostre case, alberi di limoni o di arance, anneriti e, spesso, anche con pochi frutti di piccole dimensioni, o addirittura assenti. Purtroppo questo fenomeno, negli ultimi anni, ha preso sempre più piede, sino a divenire inarrestabile.

Le cause, possono essere molteplici e, oltre ad un danno dal punto di vista "estetico", purtroppo, recano anche grossi danni strutturali alla pianta, perchè i responsabili di questo problema sono degli infestanti, che si nutrono della parte linfatica della pianta, indebolendola, ma allo stesso tempo a causa di questo strato appiccicoso di "fuliggine", impropriamente parlando, la pianta non riesce a respirare, ma, soprattutto, non svolge la fotosintesi, come dovrebbe. Le piante più giovani, rallentano la crescita, o in alcuni casi, muoiono, quelle più adulte, si indeboliscono, perdono le foglie, i fiori, producono pochi frutti, dall'aspetto e la qualità non consueti.

Parlavamo delle cause, ebbene, ci sono diversi fattori che possono causare questo problema: una di queste è l'Aleurocanthus Spiniferus, un insetto infestante, diffuso in Asia, Africa e Australia, ma che purtroppo, in questi ultimi anni è giunto anche nel nostro territorio. Esso punge le foglie degli agrumi, principalmente, per nutrirsi della loro linfa, producendo poi un escremento zuccherino, scuro, ecco quindi la Fuliggine. Altri parassiti causa della Fuliggine degli Agrumi, possono essere gli afidi e la cocciniglia, anche se quest'ultima si manifesta in modo differente.

Aleurocanthus Spiniferus Per risolvere il problema della Fuliggine degli Agrumi, si può intervenire in diversi modi, sia con metodi naturali, consistenti nella prevenzione, mantenendo alcuni insetti, nemici di questi parassiti, sia successivi, cioè a fenomeno già avvenuto. In questo caso ci sono diverse tecniche, tipo anche una miscela di foglie di tabacco, aglio e sapone di marsiglia, nebulizzata sulle piante malate. Poi ovviamente non mancano i diversi trattamenti anticrittogamici, tipo quelli a base di rame, ed altri prodotti chimici.

A chi riscontra il fenomeno della Fuliggine degli Agrumi, Spazio Verde sconsiglia il "Fai da Te", perchè molto spesso, può rivelarsi inutile e dannoso, è sempre buona norma rivolgersi ad un Agronomo, o comunque, a personale specializzato nel settore.

comments