Dicembre 2018
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
cantina
scarascia3
il_meteo4
bollettino_meteo_regionale2
agrometeo3

Altre varietà di Aloe

Oltre alle ben note varietà di Aloe Arborescens e Aloe Vera, è opportuno dare visibilità anche ad altre varietà di Aloe, meno conosciute, ma allo stesso tempo caratterizzate dalle loro particolarità, dal loro aspetto, che le rendono idonee al loro utilizzo, come piante ornamentali.

Aloe Ferox

Tra queste diverse varietà citiamo l'ALOE FEROX, originaria del Sudafrica ma anche molto diffusa nelle nostre zone; questa pianta è caratterizzata dalla crescita su un unico tronco, che può raggiungere i 5 metri di altezza, le foglie sono disposte a "rosette", dall'aspetto carnoso e spinoso dal colore verde scuro, con fioritura arancio, tipica del periodo primaverile, che parte dal centro della rosetta centrale.

Aloe PlicatilisL'aspetto dal portamento ad "arbusto" caratterizza, l'ALOE PLICATILIS, quasi un piccolo albero che comunque arriva a quote di 5 metri di altezza; le foglie compaiono al termine delle ramificazioni, sono sempre carnose, larghe sui 3-4 cm e lunghe sino a 30 cm. Il colore tende al grigio-verde e, le spine in questa varietà di aloe, sono più rade, presentando un margine dentato nella parte superiore delle foglie. I fiori si presentano di colore rosso, raccolti a grappolo, composto da circa trenta boccioli dalla forma tubolare.

Aloe SaponariaL’ALOE SAPONARIA presenta delle foglie di misura ridotta, rispetto alle altre specie di aloe; hanno forma lanceolata, con margine dentato, colore verde, caratterizzato da macchie più chiare, quasi bianche. Nel periodo estivo, dal centro della pianta tende a spuntare un fiore dal colore arancio.

L'ALOE SAPONARIA, anche se meno conosciuta rispetto all'ALOE ARBORESCENS e all'ALOE VERA, presenta comunque diverse proprietà curative: ATTENZIONE! questo non sta ad indicare che utilizzando queste varietà di aloe, si possano ottenere miracoli o guarigioni insperate, tanto meno non implicano l'abbandono della medicina tradizionale e, soprattutto non giustificano rimedi "fai da te" senza consiglio del medico curante.

Ad ogni modo diamo un elenco di benefici dell'ALOE SAPONARIA: favorisce la depurazione e la disintossicazione dell'organismo, riattiva e rende più forte il sistema immunitario, ha effetti antinfiammatori, antibiotici, battericidi e cicatrizzanti, svolge un'efficace ruolo nella rigenerazione cellulare.

Un'altra aloe dalle foglie medio-piccole e disposte a "rosetta", è l'ALOE SQUARROSA; tali foglie sono caratterizzate dai margini dentati e dal colore verde acceso punteggiato da macchie biancastre. La fioritura è simile a quella dell'Aloe Vera ed avviene nel periodo estivo.

Aloe SquarrosaL'ALOE SQUARROSA è originaria dell'isola di Socotra, nell'Oceano Indiano, davanti al Corno d'Africa, ma si adatta abbastanza bene al clima nostrano, l'unica accortezza da tenere presente è che è necessario proteggerla dalle basse temperature, nei periodi invernali; va tenuta in luoghi aerati e luminosi, necessita di poca acqua, ma non di fertilizzanti (tranne se tenuta in vaso); la maggiore o minore esposizione diretta al sole, caratterizzano la variazione caratteristica del suo colore verde. L'unico parassita che può dare problemi è la cocciniglia. La riproduzione può avvenire sia tramite semi, sia con talee che con stoloni.

Aloe VariegataL'ultima varietà che andiamo a citare è l'ALOE VARIEGATA: essa è caratterizzata per l'appunto, da foglie con striature verde chiaro che si alternano al colore verde scuro, predominante. Si presenta assolutamente priva di spine, tranne lo spuntone finale di ogni foglia. Tali foglie raggiungono una lunghezza di 30 cm, i fiori si presentano in infiorescenze di colore arancio. Nel suo insieme, l'ALOE VARIEGATA ha un portamento molto elegante, tale da renderla indicata nella realizzazione di bomboniere o segnaposto per cerimonie. Evitare il sole diretto nei periodi estivi.

comments